News

IBSA migliora le soluzioni terapeutiche note in uno strumento di cura più semplice ed evoluto

16 giugno 2020

Innovare per IBSA significa ottimizzare, attraverso metodologie peculiari, la biodisponibilità dei principi attivi comunemente in uso concentrando l’attenzione su sistemi di somministrazione più funzionali e attinenti ai bisogni reali delle Persone, al fine di migliorarne la compliance e qualità di vita.

IBSA è un'azienda farmaceutica svizzera che sviluppa e produce parte dei suoi prodotti in Italia”, spiega Luca Crippa, CEO e Managing Director della filiale italiana, la più importante del gruppo: due fabbriche, 575 collaboratori e un impegno ai massimi livelli in ben dodici aree terapeutiche. “La nostra precisa scelta strategica è sempre stata quella di realizzare prodotti innovativi, sviluppati con tecnologie all’avanguardia e con particolare attenzione alla sostenibilità ambientale. Controlliamo internamente tutte le fasi legate al processo produttivo: dalla scelta della materia prima, al prodotto finito, fino al monitoraggio che si estende per tutto il corso della validità del prodotto.”

È proprio sul Made in Italy che si fonda buona parte del successo anche commerciale dell’azienda: il marchio tricolore è riconosciuto a livello mondiale come sinonimo di qualità, attenzione alle persone, sicurezza e cura per il dettaglio.

In quest’ottica, IBSA ha sviluppato la linea di prodotti dedicati al trattamento delle affezioni a carico dell’apparato muscolo scheletrico, valorizzando le tecnologie realizzate e brevettate in Italia: in particolare applica metodologie innovative per i cerotti medicati transdermici (Hydrogel), le capsule molli (tecnologia PEARLtec) e i gel o creme in BoV.

IBSA, grazie al know how tecnologico e la sua capacità produttiva, è uno dei maggiori produttori mondiali di cerotti transdermici. In particolare il cerotto transdermico a strato singolo, realizzato con tecnologia brevettata Hydrogel, è composto da una matrice adesiva, contenente il principio attivo, da uno strato di supporto e da uno strato protettivo che viene rimosso prima dell’applicazione.

L’Azienda è leader anche nella produzione di capsule molli, l’esclusiva tecnologia PEARLtec, utilizzata per la formazione delle softgel, consente di incorporare una soluzione oleosa o una sospensione acquosa in una capsula di gelatina. Questa formulazione risolve le problematiche legate alla scarsa solubilità di sostanze attive in forma oleosa e di sostanze in forma solida scarsamente solubili in acqua e/o scarsamente assorbibili, migliorando l’assunzione orale del principio attivo e la compliance del paziente.

Per il dolore osteo-articolare e gli stati infiammatori, IBSA mette a disposizione un gel contenente diclofenac, formulato con epolamina e lecitina, carrier che favoriscono la penetrazione rapida e profonda del principio attivo. All’efficacia delle formulazioni in gel si uniscono i vantaggi del contenitore realizzato con tecnologia Bag-on-Valve: un flacone pressurizzato “Airless” che protegge il prodotto dal contatto con l’ossigeno consentendo in questo modo un minor uso di conservanti, una maggior praticità d’uso, e lo svuotamento quasi totale della confezione oltre ad una grande attenzione che IBSA pone all’ambiente: la BoV infatti non utilizza alcun gas infiammabile per l’erogazione

“IBSA, attraverso l’innovazione tecnologica, la qualità e la sostenibilità offre soluzioni efficaci, affidabili e vantaggiose, capaci di rispondere ai bisogni reali delle persone.” conclude Luca Crippa.   

Condividi sui tuoi canali social