Dolore e infiammazione

Dolore e infiammazione

Il dolore può compromettere la quotidianità delle persone, impedendo loro di muoversi, lavorare e vivere una vita normale. Ecco perché la storia del sollievo dal dolore è lunga e comincia più di 5000 anni fa.

In tutta Europa, circa 500 milioni di giorni lavorativi vengono persi ogni anno a causa di dolore cronico e acuto, con un enorme impatto sociale ed economico.

Tra i diversi trattamenti disponibili per il dolore, i farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) sono stati e sono ancora ampiamente utilizzati.

IBSA ha lanciato sul mercato globale delle formulazioni innovative che permettono un assorbimento ottimale e un rapido sollievo dal dolore ove causato da lesioni dei tessuti molli, disturbi muscoloscheletrici e altre condizioni cliniche caratterizzate da dolore acuto e cronico.

Il cerotto topico DHEP per il trattamento locale del dolore acuto e dell'infiammazione a causa di tensioni, distorsioni, contusioni e riacutizzazioni osteoartrosiche è uno dei prodotti IBSA più rilevanti e conosciuti. Il cerotto IBSA agisce direttamente e localmente sull'area dolorante per diverse ore, evitando così il passaggio del farmaco attraverso il sistema gastrointestinale.

Inoltre, è stata recentemente sviluppata da IBSA una nuova versione del cerotto ottenuta con l'aggiunta di eparina come eccipiente e potenziatore, con l'obiettivo di aumentare il rilascio del principio attivo e di conseguenza la sua efficacia.

Un'altra innovazione in questa area terapeutica è rappresentata da una formulazione di diclofenac in siringa preriempita e una fiala utilizzata nella gestione acuta del dolore. La sua somministrazione sottocutanea ha molti vantaggi rispetto alla somministrazione intramuscolare; inoltre, questa nuova formulazione offre la possibilità di utilizzare dosaggi diversi per una terapia più accurata e mirata.

pain-main-ITA-np.jpg

Nota: le informazioni contenute in questo sito e le sezioni riguardanti particolari approfondimenti in tema di salute hanno scopo informativo e sono intese ad incoraggiare e non a sostituire il rapporto tra Medico e Paziente. Le indicazioni fornite sono di carattere generale: cure e terapie personalizzate devono essere prescritte esclusivamente dal Medico Curante.