News

L’impegno di IBSA contro la contraffazione dei farmaci

09 giugno 2021

Il fenomeno della contraffazione dei farmaci è purtroppo in aumento. Si tratta di un mercato globalizzato e illegale che riesce a prosperare perché rimane sommerso e poco tracciabile. 


Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), nel Continente Europeo 1 farmaco su 10 è falso, con un giro di affari 25 volte superiore a quello delle sostanze stupefacenti. I principali Paesi da cui provengono i farmaci contraffatti o falsificati sono Cina, Hong Kong, Singapore e India. In Italia questi farmaci arrivano attraverso reti parallele o illegali, o vengono acquistati sul web. 
I farmaci contro la disfunzione erettile, in particolare, rientrano tra quelli più facilmente reperibili nei canali di vendita non autorizzati e si posizionano al secondo posto tra quelli intercettati più frequentemente dai sequestri doganali. Secondo il report AIFA 2018, costituiscono ben il 60%-70% del totale dei farmaci contraffatti in Italia.

I rischi per la salute a cui i cittadini si espongono senza esserne consapevoli hanno spinto IBSA a intraprendere una campagna contro la contraffazione dei farmaci. 

Possono esserci medicinali senza principi attivi, principi attivi diversi o presenti in quantità differenti da quelle dichiarate nelle confezioni o foglietti illustrativi, in qualsiasi caso si tratta di medicinali di scarsa qualità e sicurezza in quanto la produzione e la distribuzione non avvengono in conformità agli standard GMP (norme di buona fabbricazione) e GDP (norme di buona distribuzione). Il paziente che assumerà un farmaco contraffatto rischia sia per la mancata attività terapeutica, che per i possibili eventuali effetti collaterali.

L’impegno di IBSA contro la contraffazione dei farmaci

 

 

 

La formulazione in film orodispersibile (ODF), frutto della ricerca IBSA, oltre ad essere difficilmente riproducibile1, si assume senza acqua dissolvendosi rapidamente in bocca2, è tascabile, comoda e discreta2.

 

“Con questa campagna, IBSA vuole aiutare i pazienti a prendere reale coscienza del rischio che si corre quando si assume un farmaco contraffatto" - afferma Sharon Gulisano, Senior Product Manager - Urology and Human Reproduction – “e invitarli a rivolgersi sempre al proprio medico o al farmacista di fiducia per una scelta consapevole e sicura.”

Fonti:

  1. Fighting Fake Drugs for ED (https://www.ibsa.it/media/news/Don-t-worry-be-IBSA-una-nuova-battaglia-contro-la-contraffazione-dei-farmaci.html) - Ultimo accesso Marzo 2021
  2. Efremov EV et al. Urologiia. 2017 Jul;(3):120-126.

 

 

Condividi sui tuoi canali social