News

La vela inclusiva, una parte fondamentale del progetto ‘Sailing into the Future. Together’

19 maggio 2022

Porsi degli obiettivi e impegnarsi per raggiungerli, collaborare e socializzare, divertirsi e sperimentare: ecco alcuni dei valori più belli e pregnanti dello sport, che tutti dovrebbero avere la possibilità di vivere. Nelle sue attività di responsabilità sociale, IBSA ha ben presente questo proposito e con il progetto Saling into the Future. Together intende promuovere la vela inclusiva, al fine di permettere a persone con disabilità di sentirsi coinvolte emozionalmente e gratificate a livello sportivo. La vela diventa quindi uno strumento per migliorare le proprie capacità e acquisire maggiore sicurezza, per imparare a conoscersi più a fondo e superare le difficoltà fisiche e cognitive.

E non solo: il progetto è anche occasione per educare al rispetto dell’altro, contrastando pregiudizi e discriminazioni. La vela inclusiva intende promuovere un cambiamento culturale e sociale, offrendo alle persone con disabilità delle interessanti possibilità di coinvolgimento sportivo e permettendo a tutti di confrontarsi con la diversità e prenderne coscienza.

L’impegno per creare dialogo e confronto capaci di arricchire la vita delle persone caratterizza il DNA di IBSA in ogni sua attività. I pilastri dell’azienda – Persona, Innovazione, Qualità e Responsabilità – trovano piena espressione nel progetto Sailing into the Future. Together: Innovazione e Qualità per la costruzione del Class 40 targato IBSA, Responsabilità sociale e ambientale, centralità della Persona grazie a partnership con diversi circoli nautici in Italia, Francia e Svizzera che promuovono la vela inclusiva.

YACHT CLUB PUNTA ALA – GROSSETO, ITALIA

Nato nel 1976, lo Yacht Club Punta Ala (provincia di Grosseto) permette anche a persone con disabilità di vivere le emozioni della vela, grazie alla collaborazione con enti come la FIV (Federazione Italiana Vela), la FISD (Federazione Italiana Sport Disabili) e il CIP (Comitato Italiano Paralimpico). Riconoscendo l’importante contributo di questo club alla causa dell’inclusività, IBSA ha scelto di coinvolgerlo nelle iniziative previste da Sailing into the Future. Together con la donazione di due imbarcazioni speciali predisposte per la navigazione di persone con disabilità.

SOCIETé REGATE D’ANTIBES – Antibes, FRANCIA

Storico e rinomato yacht club, la Société des Regates d’Antibes (Costa Azzurra) è il partner che IBSA ha individuato in Francia, scegliendo di donare due imbarcazioni Hansa 303 per persone con disabilità. Il centro è attivo da tempo nel campo della vela inclusiva: la sua flotta comprende tre trimarani che permettono a persone con mobilità ridotta di navigare in sicurezza e di prender parte a importanti regate quali la tournée Handi Voile 06. Inoltre, dal 2014 organizza il Campionato di Francia Handivalide de Voile, per navigatori a mobilità ridotta e normodotati in Mini-J. In questo campionato gareggeranno anche le Hansa 303 brandizzate IBSA.

ASSOCIAZIONE VELABILI – LUGANO, SVIZZERA

Dal 2016 l’Associazione Velabili offre a persone con disabilità fisica, mentale e sensoriale la possibilità di praticare la vela presso il Circolo Velico Lago di Lugano. L’associazione, che dispone di una flotta composta da cinque imbarcazioni adattate e di skipper qualificati, è affiliata alla Federazione Ticinese Vela e nel suo comitato direttivo include rappresentanti delle maggiori associazioni per disabili sportivi del Cantone. Ciò rende possibile la pratica di uno sport realmente inclusivo, con uno scambio proficuo ed effettivo tra atleti normodotati e atleti con disabilità. IBSA ha deciso di supportare gli atleti e le atlete dell’associazione Velabili a prendere parte agli Special Olympics World Games che si terranno a Berlino nel 2023. Per qualificarsi, dovranno partecipare a regate di qualifica intermedie, di cui la più imminente è quella di San Gallo a giugno 2022. In bocca al lupo, anzi, vento in poppa!

Vela inclusiva

Condividi sui tuoi canali social