News

‘Sailing into the Future. Together’: il progetto entra nel vivo

05 maggio 2022

Lanciato in occasione degli Sport For Nature Awards 2022 dello scorso 17 marzo, IBSA Sailing into the Future. Together prosegue con successo. Il progetto consiste nella sponsorizzazione da parte di IBSA della costruzione di una barca Class40, che parteciperà a diverse regate internazionali in solitaria. Al timone dell’impresa ci sarà lo skipper Alberto Bona, che ha già cominciato la sua preparazione per la prestigiosa Route Du Rhum – Destination Guadalupe prevista a novembre.

Alberto ha infatti da poco concluso la 19^ edizione della Solo Maître CoQ 2022, la prima regata che ha inaugurato lo Championnat Figaro de France Elite de Course au large. Ha gareggiato in solitaria su una Classe Figaro Beneteau brandizzata IBSA: una stimolante occasione di allenamento, che lo ha portato a confrontarsi con un’imbarcazione diversa da quella che utilizzerà nella Route du Rhum, ma che gli ha permesso di lavorare sulla sua preparazione fisica e mentale.

19^ edizione della Solo Maître CoQ 2022 1 di 7
Alberto Bona 2 di 7
19^ edizione della Solo Maître CoQ 2022 3 di 7
19^ edizione della Solo Maître CoQ 2022 4 di 7
19^ edizione della Solo Maître CoQ 2022 5 di 7
19^ edizione della Solo Maître CoQ 2022 6 di 7
19^ edizione della Solo Maître CoQ 2022 7 di 7

LA PREPARAZIONE COME LAVORO DI SQUADRA

Per un velista, preparazione non significa solo allenamento fisico, ma anche gestione degli aspetti mentali ed emotivi. Le regate possono durare diversi giorni e diverse notti, anche settimane nei campionati più lunghi, e a questa condizione si aggiunge la costante pressione della gara e della competizione. Il tutto – nel caso di Alberto Bona – in solitaria.

Gavignet.jpg

A terra, invece, Alberto non è certamente solo, e viene seguito da un team di persone preparate e competenti. Come Sidney Gavignet, technical manager, allenatore e preparatore mentale, che nella recente Solo Maître CoQ ha supportato Alberto a dare il massimo considerando, per esempio, che competere con il Figaro3 comporta più corpo a corpo e maggiore stress per la durata inferiore della regata rispetto a traversate lunghe come la Route Du Rhum. La sfida, nel caso della Solo Maître CoQ, è stata più concitata e si è concentrata in 4-5 giorni: è stato quindi indispensabile mantenere un equilibrio psicofisico adeguato.

Madaffari.jpg

Nel team di Alberto è fondamentale anche il supporto di Andrea Madaffari, preparatore atletico, che aiuta lo skipper a sviluppare e mantenere il suo stato muscolare e fisico. Andrea segue Alberto con una quotidiana preparazione “a terra”, prima che in mare. Un velista, infatti, non si allena solo in barca, tirando e issando: proprio perché in barca si compiono solo determinati movimenti, il preparatore atletico si assicura che lo skipper segua attività compensatorie per tutti i gruppi muscolari.

LA VELA COME METAFORA DI MIGLIORAMENTO

IBSA ha sposato questa nuova avventura perché crede nella sostenibilità – di cui la vela è espressione per eccellenza – e nei valori dello sport. L’impresa sportiva di Alberto Bona lancia l’azienda verso nuove occasioni per essere vicina alle persone e per promuovere iniziative di sostenibilità ambientale e sociale. Allo stesso tempo, il progetto esprime la filosofia che permea l’azienda, indirizzandola verso il miglioramento continuo per sé e per le Persone a cui vuol esser vicina.

Sailing into the Future. Together è un viaggio che rende concreti i valori di IBSA, e che racconta di un’azienda che accetta nuove sfide con impegno, capacità, risorse e innovazione, navigando verso il futuro senza mai perdere di vista la rotta tracciata. Come ben ci racconta Alberto Bona in questo video, realizzato in occasione degli Sport For Nature Awards 2022 dello scorso 17 marzo:

Condividi sui tuoi canali social