News

"Non dire tiroide": l’importanza di una corretta informazione

01 settembre 2022

IBSA Farmaceutici sostiene nuovamente il format di successo della campagna “Non dire tiroide”, nata con l’obiettivo di promuovere una corretta informazione sulle patologie tiroidee.

 

In linea con il tema della Settimana Mondiale della Tiroide 2022, andata in onda dal 25 al 31 maggio dell'anno in corso, che quest’anno è stato infatti “TIROIDE E SALUTE: IO MI INFORMO BENE”, il prgetto mira a porre l’accento sull’importanza di fornire risposte corrette e chiarire i dubbi, contrastando così la diffusione dei falsi miti che circolano in rete in ambito patologie tiroidee.

 

“Salute della tiroide” è una delle tematiche più ricercate e oggi è possibile accedere con facilità a una grande mole di informazioni, ma non è altrettanto semplice distinguere tra contenuti autorevoli o meno. Un problema molto dibattutto su cui si cerca di offrire soluzioni e rimadi validi per evoitare di incorrere in una di-sinformazione sul delicato tema. 

 

Le mini video-pillole della campagna “Non Dire tiroide”, lanciate da IBSA Farmaceutici, seguono infatti proprio il filo conduttore della “corretta informazione”, per sfatare le inesattezze e le false convinzioni più diffuse che circolano sulla tiroide e sulle patologie ad essa correlate. 

 

Con il tono divertente e leggero che contraddistingue il format di campagna, il celebre comico e cabarettista di Zelig Paolo Labati per l’edizione 2022 si è recato nella splendida città di Bergamo, per intervistare i passanti e sondare le loro conoscenze riguardo al tema della tiroide e disturbi collegati.

I video si concludono con l’intervento dell’endocrinologa Prof.ssa Flavia Magri, Dipartimento di Medicina Interna e Terapia Medica, Università di Pavia e agli Istituti Clinici Scientifici Maugeri IRCCS, Pavia, che oltre a fornire la risposta corretta ai quesiti posti da Labati, darà consigli e informazioni sul tema specifico affrontato in ciascun video. 

Per saperne di più sull’iniziativa “Non dire Tiroide”, accedi alla sezione dedicata: clicca qui.

Condividi sui tuoi canali social