News

IBSA continua a investire in Ricerca sviluppando prodotti innovativi nell’area osteoarticolare

25 novembre 2021

Nell’attuale periodo storico, stravolto dalla pandemia globale, i temi sanitari, il benessere dell’intera comunità e il ruolo del settore farmaceutico sono diventati sempre più rilevanti nell’agenda di istituzioni, investitori, consulenti e manager. La salute e il benessere delle Persone sono un argomento su cui misurarsi e a trainare il comparto non sono solo i vaccini, ma anche lo sviluppo di prodotti innovativi in altre aree terapeutiche.

Anche IBSA Farmaceutici contribuisce concretamente a supportare il Sistema Salute, continuando ad investire in ricerca e innovazione per offrire soluzioni terapeutiche capaci di rispondere ai bisogni dei pazienti. Attiva in 10 aree terapeutiche e con un focus particolare in Endocrinologia, Medicina della Riproduzione, nell’area Osteoarticolare e Medicina Estetica, IBSA Farmaceutici lancia nuovi prodotti che vanno ad arricchire la propria offerta di cura.

IBSA è uno dei leader mondiali nella produzione e sviluppo di prodotti a base di acido ialuronico, gestisce la filiera completa dalla produzione biotecnologica dello ialuronato fino alla fabbricazione dei prodotti finiti, quali le fiale siringhe preriempite per infiltrazione intra-articolare.

"In questo ambito", racconta Andrea Giori, Head of Research & Development, "abbiamo sviluppato una nuova formulazione di acido ialuronico e condroitina entrambi ottenuti per via biofermentativa, tramite processi brevettati IBSA, pertanto più sicuri per l’uso intra-articolare rispetto a quelli di estrazione animale".

Lo sviluppo del nuovo dispositivo medico è stato reso possibile grazie alla collaborazione tra il nostro dipartimento di Ricerca e Sviluppo e diversi centri clinici e di ricerca italiani, tra cui il Campus Biomedico di Roma, il San Raffaele Milano e l’Università della Campania “Luigi Vanvitelli”.

La condroitina sodica viene associata all’acido ialuronico mediante TECNOLOGIA NAHYCO®, un processo termico brevettato che permette la formazione di legami deboli tra le due componenti a diverso peso molecolare per formare complessi molecolari ibridi. L’uso di ingredienti biotecnologici e l’assenza di modifiche chimiche permette di garantire un profilo ottimale di sicurezza.

Sito Sinovial

Condividi sui tuoi canali social