News

Al MUSE di Trento, Fondazione IBSA con James Beacham per la Notte dei Ricercatori

04 dicembre 2020

La Fondazione IBSA nell’ambito della partnership con il MUSE - Museo delle Scienze di Trento, il 27 novembre scorso ha partecipato alla Notte dei Ricercatori con James Beacham, fisico delle particelle al Large Hadron Collider del CERN.

La Notte Europea dei Ricercatori è il più grande evento di divulgazione scientifica, nato dalla volontà di Marie Skłodowska-Curie di avvicinare i ricercatori al grande pubblico, creando occasioni di incontro con la popolazione in un contesto informale e stimolante per diffondere la cultura scientifica e la conoscenza del progresso della ricerca.

Un’iniziativa promossa dalla Commissione Europea che, fin dal 2005, coinvolge ogni anno in una sola notte, migliaia di ricercatori e Istituti di Ricerca di tutti i paesi europei.
Nel 2019 il progetto ha riunito ben oltre un milione e mezzo di visitatori in 400 città europee.

Quest’anno in relazione alla situazione straordinaria che tutto il Mondo sta vivendo l’evento è stato ripensato grazie agli strumenti digitali.

James Beacham nel suo intervento “The Other End of a Black Hole” ha cercato di scoprire cosa succede quando il tessuto della realtà - fisica o sociale - si contorce al di là del riconoscimento, e quale significato ha, ora e in futuro.

La semplicità del linguaggio per descrivere dei fenomeni complessi quali sono i Buchi Neri e il parallelismo con il ruolo sociale che la scienza può avere nel ridefinire l’etica collettiva ha provocato in chi lo ha seguito in diretta grandi emozioni.

Condividi sui tuoi canali social