News

La FDA premia IBSA: confermata l'eccellenza dei nostri standard

10 February 2020

La Food and Drug Administration, cioè l’authority che approva l’immissione in commercio dei farmaci negli Stati Uniti d’America, ha riconosciuto ancora una volta gli standard elevatissimi di qualità dei prodotti IBSA. Dopo un audit molto approfondito, l’Agenzia ha infatti riconfermato l’autorizzazione alla vendita negli USA di un medical device iniettabile sterile, in fiala-siringa, prodotto da IBSA.

Si tratta di un riconoscimento molto importante per la nostra azienda, che da sempre è particolarmente attenta a raggiungere i più alti requisiti di qualità dei propri farmaci, con lo scopo di garantire la massima sicurezza ed efficacia per il paziente,” afferma Luca Crippa, CEO e Managing Director IBSA Farmaceutici.

L’ispettore che ha condotto l’audit ha verificato l’esperienza e la professionalità di tutti gli operatori coinvolti nel processo, l’adeguatezza degli impianti tecnici e la completezza del Sistema di Qualità aziendale che copre e gestisce tutti gli aspetti organizzativi della produzione. Ogni verifica è stata brillantemente superata e questo ci riempie di orgoglio.

La realtà attuale dell’industria farmaceutica è estremamente competitiva, esigente e selettiva a ogni livello, sia italiano che europeo ed extra europeo. Inoltre, vi è un costante incremento di normative sempre più stringenti, specifiche e vincolanti. Queste condizioni impongono all’intero settore farmaceutico l’obbligo di una costante crescita, con l’incremento e lo sviluppo di adeguamenti tecnici molto sofisticati e che richiedono la realizzazione di nuovi investimenti sempre più onerosi, oltre che la padronanza da parte degli operatori di know-how sempre più complessi. 

 “Soltanto le Aziende che riescono sviluppare innovazione e ricerca e a concepire prodotti all’avanguardia, rimanendo così al passo con lo sviluppo tecnologico, saranno in grado di misurarsi con le continue sfide poste dal mercato, sfide che IBSA vuole continuare a vincere”, conclude il Dr.Crippa.

Condividi sui tuoi canali social