Nell’area otorinolaringoiatrica IBSA offre al paziente soluzioni efficaci e all’avanguardia, in grado di garantire il benessere respiratorio sin dal primo approccio terapeutico.

In questa area, la ricerca IBSA è presente con una soluzione da nebulizzare a base di acido ialuronico - una sostanza molto simile a quella fisiologicamente presente nell’organismo - sviluppato specificamente per il trattamento topico delle alte vie respiratorie grazie ad un innovativo nebulizzatore presente nella confezione.

Numerosi studi hanno dimostrato come la terapia con l’acido ialuronico di IBSA sia utile in caso di rinosinusiti, riniti allergiche e non allergiche, oltre a rappresentare un presidio innovativo che aiuta il recupero post-chirurgia nasale.

Diverse evidenze scientifiche hanno a riguardo evidenziato che, in seguito a interventi di FESS (Functional Endoscopic Sinus Surgery), di chirurgia dei turbinati, di rinoplastica o settoplastica, il trattamento con nebulizzazioni di acido ialuronico è in grado di accelerare la guarigione della mucosa nasale danneggiata, e di rendere più rapido e meno disagevole per il paziente il decorso post-operatorio.

L’acido ialuronico migliora il meccanismo di clearance mucociliare utile per eliminare allergeni e altre particelle nocive e, grazie alle sua particolare capacità di legarsi alle molecole d’acqua, favorisce l’idratazione delle mucose atrofiche.

Infine, di recente è stata anche dimostrata un’attività “antiadesiva” nei confronti dei batteri, ostacolando la formazione del biofilm, principale causa dell’aumentata resistenza nei confronti degli antibiotici.

Le malattie delle vie respiratorie comportano spesso un’ipersecrezione di muco difficile da espettorare. Se queste secrezioni sono vischiose e molto abbondanti, bisogna ricorrere a un mucolitico. I mucolitici sono dei “fluidificanti” che agiscono “spezzando” le strutture delle mucoproteine (le proteine del muco) per facilitarne l’espettorazione.

Uno dei trattamenti di comune impiego per queste affezioni (acute e croniche) prevede l’utilizzo di molecole classificate chimicamente derivati della cisteina, come l’acetilcisteina, dotate anche di proprietà antiossidanti e antinfiammatorie.

Alcune condizioni ambientali, quali variazioni di temperatura e umidità, possono favorire l’infiammazione delle prime vie respiratorie, con una sintomatologia che comprende senso di bruciore, dolore alla gola e difficoltà di deglutizione.

Le affezioni del cavo orale e delle prime vie respiratorie che causano infiammazione delle mucose, possono essere superate rapidamente utilizzando oggi una nuova formulazione in pastiglie da sciogliere in bocca a base di acido ialuronico complessato con carbomer e xanthan gum, due agenti gelificanti-addensanti che permettono all’acido ialuronico di formare con la saliva un film idratante e protettivo (hydrogel) che si deposita sulla mucosa e favorisce il processo di guarigione.

Nota: le informazioni sui prodotti contenute in questo sito e le sezioni riguardanti particolari approfondimenti in tema di salute hanno scopo informativo e sono intese ad incoraggiare e non a sostituire il rapporto tra Medico e Paziente. Le indicazioni fornite sono di carattere generale: cure e terapie personalizzate devono essere prescritte esclusivamente dal Medico Curante.