La moderna filosofia del ringiovanimento

Terminata l’era degli “eccessi”, in cui eravamo abituati a vedere impianti di filler che modificavano - spesso, in modo drastico - i lineamenti del volto, oggi è nata una consapevolezza diversa, più realistica: restituire al volto un aspetto più giovane, più fresco, senza alterarne l’immagine. Su questo nuovo concetto si basano oggi le principali richieste dei pazienti e, di conseguenza, tutta la medicina estetica si è andata uniformando proponendo trattamenti che fossero in linea con questa “filosofia”.

I canoni estetici a cui la moderna medicina estetica si rifà, ci insegnano come, con il trascorrere del tempo, l’invecchiamento dei tessuti determini un vero e proprio scivolamento dei tessuti verso il basso, tanto da creare un assottigliamento dei lineamenti in corrispondenza degli zigomi e un allargamento delle dimensioni verso la mandibola. L’uso dei moderni filler volumizzanti a base di acido ialuronico (HA) altamente cross-linkato consente di ricreare le giuste proporzioni del volto, senza alterare le caratteristiche morfologiche del paziente, ma, più semplicemente, ricollocando i tessuti nella loro posizione originale. Ma per completare una ristrutturazione tridimensionale del volto non possiamo dedicarci solo ai tessuti profondi: è infatti indispensabile completare il tutto con una corretta ridensificazione dei tessuti più superficiali che, spesso, presentano scarsa idratazione, fini rugosità e perdita di tono. Ciò è reso possibile dai filler a base di HA naturale o parzialmente cross-linkati.

Si tratta, nell’insieme, di trattamenti assolutamente ambulatoriali, non dolorosi, che rispettano l’armonia del volto, pur essendo in grado di ringiovanire in modo naturale ma immediato il volto appesantito dal “tempo che passa”.

Per saperne di più, clicca qui