Solmucol è il primo prodotto IBSA Italia che la rete Bouty lancia a partire dal 1 giugno in tutte le farmacie italiane. A base di N-acetilcisteina, Solmucol viene presentato nella innovativa formulazione in compresse orosolubili all’aroma arancio. Permette quindi al paziente di instaurare la terapia mucolitica con la facilità e la gradevolezza di una forma farmaceutica di semplice e facile somministrazione e assunzione.
Solmucol compresse è oggi dispensato in regime SOP, in attesa del prossimo futuro passaggio a prodotto OTC. L’iniziativa della rete Bouty, storica presenza nel mercato della farmacia, rappresenta il primo importante evento nel cammino dell’integrazione delle strutture commerciali dell’azienda.


Con l’obiettivo di offrire a Medici e Pazienti-Consumatori prodotti e servizi di sempre maggiore qualità e garanzia di successo, IBSA Italia integra le sue linee di promozione in area Dermo-estetica e Dermatologica in un’unica rete di informazione e vendita. Oltre alla razionalizzazione in termini organizzativi, l’integrazione porterà la linea a una migliore performance in termini qualitativi, come già i Medici specialisti potranno verificare direttamente in occasione del lancio di Viscoderm Skinkò, ultimo “nato” della linea Viscoderm.
Skinkò, complesso antiaging a base di acido ialuronico, si candida come trattamento elettivo di biocomplementazione, grazie all’aumento dell’idratazione, del tono e della luminosità cutanee.


Completato dal panel dei ricercatori guidato dal Prof. M. Cervigni il protocollo di indagine per la valutazione clinica dell’acido ialuronico associato a condroitin-solfato (brevetto IBSA) nel ripristino del coating uroteliale, quindi quale terapia di elezione per importanti e diffuse patologie urologiche quali cistite ricorrente batterica, cistite indotta da radiazioni, cistite chimica, cistite traumatica, cistite interstiziale e dolore pelvico cronico.
Il disegno dello studio è di tipo multicentrico randomizzato, di confronto con il dimetilsulfossido. Il lavoro degli otto centri attivi nell’indagine verrà preceduto da un investigator meeting, previsto a Milano nel mese di giugno.


Il 29 di giugno a Roma, in occasione del 26° Meeting annuale di ESHRE (European Society of Human Reproduction), all’interno del Satellite Symposium IBSA, si farà il punto sul ruolo di Urofollitropina quale ormone stimolante per la stimolazione dello sviluppo follicolare multiplo in donne sottoposte ad induzione dell’ovulazione nei programmi di fertilizzazione in vitro.
Ogni dettaglio a proposito di speaker e programma è reperibile all’interno del sito ESHRE, all’indirizzo www.eshre.eu


Secondo i programmi annunciati all’inizio del 2010, si è completata l’integrazione tra le due aziende, che ora rispondono all’unica ragione sociale IBSA FARMACEUTICI ITALIA srl sede a Lodi. Completando quanto già attuato dal punto di vista gestionale, anche le aree marketing e le linee di Informazione Scientifica del Farmaco operano oggi secondo logiche e metodologie integrate. A breve saranno disponibili su questo stesso sito tutte le informazioni relative a specialità e prodotti ex-Amsa, integrati nel listino IBSA Italia secondo le consuete modalità operative dell’azienda. Pertanto dal 1 maggio 2010 i nuovi dati societari sono :

IBSA Farmaceutici Italia S.r.l.

Sede legale e amministrativa in LODI – Via Martiri di Cefalonia, 2 – 26900 Lodi
Codice Fiscale e Partita IVA: 10616310156
Telefono: +39 0371-6171 / +39 0371-612357
Fax: +39 0371-617244 / +39 0371-417173
E-mail: info@ibsa.it

Uffici di ROMA – Via Passeggiata di Ripetta, 22 – 00186 Roma
Telefono: +39 06-3240650
Fax: +39 06-3241284
E-mail: info@ibsa.it


IBSA Farmaceutici Italia ha progettato e realizzato un nuovo modello di collaborazione assieme a Gen Probe e Laboraf Diagnostica e Ricerca San Raffaele S.p.A., Servizio di Medicina di Laboratorio dell’IRCCS San Raffaele di Milano, rendendo così disponibile il test ProgensaTM PCA3 direttamente nello studio dello Specialista, su tutto il territorio nazionale. ProgensaTM PCA3 è il primo test genetico specifico per il carcinoma prostatico, basato su un marker molecolare che nei test effettuati si è mostrato presente nella quasi totalità delle cellule tumorali. L’effettuazione del test, che non sostituisce l’esame del PSA, è consigliata a quei pazienti con familiarità o storia clinica tale da far sospettare un CA prostatico anche in presenza di valori PSA non predittivi, offrendo allo Specialista uno strumento “di precisione” che lo aiuterà a decidere sull’opportunità di eseguire una biopsia prostatica. Il test è di semplice attuazione: lo Specialista esegue nel suo studio la raccolta di un campione di urine che, successivamente, invierà al laboratorio specializzato per poi ricevere i risultati dell’esame. Il servizio è disponibile su tutto il territorio nazionale ed è attivo il NUMERO VERDE 800-072659.